Un albero per il futuro

Giorno 24 novembre presso l’Istituto Casella si è svolta la prima fase del progetto “Un albero per il futuro”, promosso dal Ministero della Transizione Ecologica e dal Raggruppamento Carabinieri della Biodiversità di Cosenza. L’iniziativa prevede la creazione di un “bosco diffuso” in tutto il territorio nazionale, tramite la messa a dimora di piantine di alberi di specie autoctone allo scopo di preservare la biodiversità e contrastare le emissioni di CO2 e i cambiamenti climatici. Alcuni alunni della scuola secondaria, seguendo le indicazioni dei Carabinieri della Biodiversità, appuntato Melania Cava e dalla prof.ssa Bolignano Maria Stella, referente del progetto, si sono cimentati nella messa a dimora e nella geolocalizzazione di una piantina di leccio e una di corniolo. Erano presenti il vicesindaco Mario Laudani, l’assessore alla pubblica Istruzione Maria Chisari, il presidente del Consiglio Comunale Francesco Laudani, il Dirigente scolastico Fabio Fidotta, lo staff dirigenziale, la referente alla legalità prof.ssa Marina Rizzo e i rappresentanti del baby consiglio. La seconda parte del progetto si concluderà entro la prima metà del mese di dicembre, con la messa a dimora di duecento piantine presso il Parco Monte Troina. https://unalberoperilfuturo.rgpbio.it/